Mese: ottobre 2018

6 GESTI QUOTIDIANI PER UNA PELLE SEMPRE IDRATATA

Follow my blog with Bloglovin

L’estate è finita da un pezzo nonostante settembre ci abbia fatto omaggio di giornate ancora calde e piene di sole che sembravano incapaci di rassegnarsi alla nuova stagione. Tutto è già entrato nell’autunno, quella fase dell’anno in cui personalmente vivo maggiormente la sensazione di cambiamento: forse i colori della natura, il cambio dell’armadio, le nuove tendenze beauty, quel nuovo paio di scarpe su cui ho già messo gli occhi e quella luce di traverso che fa sembrare tutto più vivido.

Ma l’aria è più secca e se pensiamo che, finita l’estate, la nostra pelle abbia meno bisogno di idratazione, beh, forse ci stiamo sbagliando.

L’idratazione della pelle è un argomento a cui tengo molto, non è solo una questione di bellezza, ma anche una questione di salute perché il nostro corpo è composto per il 60% di acqua e ciò significa che l’idratazione è fondamentale.

A questo bisogno del nostro corpo si aggiungono fattori dannosi per la nostra pelle: l’aria condizionata di certi ambienti come i mezzi pubblici, l’ufficio, l’aereo e i centri commerciali, l’inquinamento – soprattutto per chi vive in città – e naturalmente gli agenti atmosferici.

Ho sempre considerato la mia pelle come un organo esteso del mio corpo: la pelle respira e invecchia con noi. Per questo nutrirla e mantenerla adeguatamente idratata è un gesto doveroso e prioritario fatto di più momenti.

La mia è una pelle apparentemente normale ma di fatto sufficientemente sensibile e in grado di mandarmi segnali di allarme le volte in cui – in passato – l’ho stupidamente trascurata.

Così ho imparato a prendermene cura con 6 semplici gesti:

1.ACQUA

Bevo almeno 2 litri di acqua al giorno e il primo bicchiere è al mattino appena mi alzo. Mi ci sono abituata piano piano, portando sempre con me una bottiglietta d’acqua. Questo mi aiuta a stare meglio soprattutto negli ambienti dove non c’è riciclo di aria o dove l’aria condizionata è particolarmente forte. E a casa ho scelto un’acqua leggera come Acqua Vitasnella: è un’acqua che contiene poco sodio ma, a differenza di altre, contiene più calcio e magnesio, favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e ha un sapore che mi piace molto (dettaglio non da poco!).

2. BAGNOSCHIUMA IDRATANTE

Ho sperimentato – è proprio il caso di dire – sulla mia pelle che non tutti i bagnoschiuma o saponi per il corpo vanno d’accordo con la mia pelle e che mi serve sempre qualcosa che contenga anche una parte di agente idratante. Alcuni prodotti sono troppo leggeri, altri fanno una schiuma ricchissima, altri ancora hanno una profumazione molto intensa. Ma una volta fatta la doccia, se sento la pelle tirare, significa che ho bisogno di altro. Da anni utilizzo il bagnoschiuma liquido di Dove al burro di karitè e vaniglia. Questo bagnoschiuma contiene 1/4 di crema idratante e lascia la pelle idratata, luminosa e molto più idratata di qualsiasi altro bagnoschiuma io abbia provato.

3. CREMA CORPO

Spesso mi ritrovo inaspettatamente stupita nel sentire certe donne dire di non fare uso della crema corpo e di utilizzarla solo in estate come dopo sole. La crema corpo va utilizzata sempre! E’ un gesto in più da compiere e richiede un po’ di tempo anche se si sceglie un prodotto che si assorbe rapidamente. Io ne faccio uso una volta al giorno e preferisco il mattino: oltre a idratare la mia pelle, la crema corpo mi dà una sensazione di risveglio e mi sento subito attiva. Durante il mio viaggio americano ho scoperto il brand Bath & Body Works e in questo periodo sto usando la crema corpo Almond Blossom che mi garantisce un’idratazione di 24 ore. Questo prodotto si spalma facilmente, si assorbe subito e non appiccica i vestiti, contiene olio di mandorla mescolato a orchidea alla vaniglia. E il brand non testa prodotti sugli animali, una sensibilità che mi sta molto a cuore.

4. DETERSIONE

Quel momento a fine giornata in cui devo struccarmi è sempre un peso. Perché resta confinato alla fine di tutto, quando sto per andare a letto e magari è tardi, sono stanca e l’unica cosa che vorrei è svenire nel letto. Forse se non aspettassi sempre l’ultimo secondo della giornata mi peserebbe meno. Ma non lo rimando più perché so che poi, la mattina, guardandomi allo specchio con occhi da panda, me ne pentirò. Struccarsi non è solo rimuovere il trucco, per me è diventato lavare via la giornata. Così prima di passare l’acqua micellare, ho bisogno di lavarmi il viso con acqua e sapone. E ho scelto il sapone Dove al cetriolo e tè verde. Anche questo sapone contiene 1/4 di crema idratante e la mia pelle risulta morbida, fresca anche se sono stanca e soprattutto pulita.

5. CREMA VISO

E dopo il corpo è il turno del viso. I prodotti a disposizione sul mercato sono davvero tantissimi e di tutti i prezzi. Personalmente ho sempre bisogno di un prodotto con poche semplici caratteristiche: deve contenere acido ialuronico, assorbirsi rapidamente, essere poco oleoso onde evitare l’effetto lucido sotto il trucco e, ovviamente, idratante. La mia esperienza in fatto di creme viso mi ha insegnato che ci sono ottimi prodotti anche di prezzo contenuto e acquistabili tranquillamente al supermercato. Ma ho provato anche prodotti di livello più alto proprio per capire la differenza perché è solo provando che mi rendo conto quale funziona davvero per me. Per il mio viso ho da poco comprato la crema Transform di Ole Henriksen, un prodotto nuovissimo contenente acidi di frutta e antiossidanti. E’ praticamente privo di profumazione e si può utilizzare sia al mattino sia alla sera.

6. MASCHERE VISO

E infine le maschere. Le considero un ottimo prodotto adatte veramente a tutti. Preferisco quelle in tessuto ma non disdegno nemmeno quelle in pasta che applico con un pennello a setole piatte per non sprecare prodotto e applicarle meglio. Il momento che preferisco per fare una maschera è la sera: mi strucco e la applico. Solitamente il tempo di posa va dai 15 ai 3o minuti a seconda del prodotto. Nel frattempo guardo un film, leggo un libro o stiro. La maschera viso è un prodotto fondamentale ma funziona se utilizzata almeno 2 volte la settimana. Io sono passata a 3 e applico prodotti con effetti differenti: una maschera purificante, una maschera idratante e una maschera illuminante. In questi giorni però ho introdotto i patches anti occhiaie come quelli al cetriolo di Sephora che richiedono solo 15 minuti. Sono sempre pronta a provare nuove maschere – chi mi segue su Instagram lo sa bene – ma questa settimana è il turno della Magic Black Powder di Caolion (brand che adoro!) e della Pure Charcoal di Garnier Skinactive.

Non so se ci siano altri gesti importanti per la cura della mia pelle, ma questi sono decisamente necessari per me e per la mia pelle. Dopo tutto è bello e gratificante prendersi cura di sé, no?

A presto,

Daniela